This content is available in English

Papa Francesco: La Civiltà Cattolica, abusi sessuali “desolazione più grande che la Chiesa sta subendo”

foto SIR/Marco Calvarese

Gli abusi sessuali sono la “desolazione più grande che la Chiesa sta subendo”, che “ci spinge alla vergogna”, una vergogna che è anche “una grazia”. A ribadirlo è il Papa, nei due colloqui avuti con i gesuiti nel recente viaggio in Cile e Perù, pubblicati ora integralmente sull’ultimo numero de “La Civiltà Cattolica”, in uscita sabato prossimo. A proposito della piaga della pedofilia nella Chiesa, Francesco ha invitato a non indulgere ai “premi di consolazione” che vengono dalle statistiche: “È terribile anche se fosse uno soltanto di questi nostri fratelli!”. Il Papa ha poi ricordato che di venerdì incontra abitualmente alcune persone abusate: “Restano annientati!”; e ha sottolineato anche il fatto che vi siano “varie congregazioni, relativamente nuove, i cui fondatori sono caduti in questi abusi”, che l’abuso “è sempre frutto di una mentalità legata al potere”, e che “ci sono tre livelli di abuso che vanno insieme: abuso di autorità, abuso sessuale, e pasticci economici”. E – ha affermato – “il diavolo entra dal portafoglio”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia