Florida, strage scuola: card. DiNardo (vescovi Usa), “costruire una società con molte meno tragedie e violenze”

(da New York) “Una conversione del cuore perché torni la pace”. È quanto chiede alle comunità e alla nazione il cardinale Daniel DiNardo, presidente della Conferenza episcopale Usa, dopo l’attentato alla Marjory Stoneman Douglas High School di Parkland, “una perdita inutile e tragica della vita”. Il dibattito politico sulle armi è una delle questioni più divisive nel Paese, che solo in questi primi mesi dell’anno ha contato 30 sparatorie di massa e ben 4 nelle scuole. I vescovi, che si trovano a toccare con mano il dolore delle vittime, avvertono l’urgenza “dell’unità, soprattutto nel costruire una società con molte meno tragedie e violenze provocate dall’uso insensato delle armi da fuoco”. Nell’esprimere la sua vicinanza alle famiglie colpite dal lutto e ai feriti, il cardinale DiNardo, addolorato per questa ennesima tragedia, invita tutti i cristiani a “unire preghiere e sacrifici per la guarigione e la consolazione di tutti coloro che sono stati colpiti dalla violenza. La nostra speranza è nel Signore, che ha promesso: ‘Ecco, io sono con te sempre, fino alla fine del mondo’”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia