Fine vita: Pontificia Accademia per la vita, “le cure palliative non hanno nulla a che fare con l’eutanasia”

“Come chiaramente evidenziato nel Catechismo della Chiesa cattolica e nel magistero di Benedetto XVI, le cure palliative non hanno nulla a che fare con l’eutanasia”. La Pontificia Accademia per la vita (Pav) interviene per fare chiarezza su un tema divenuto, nelle ultime settimane, di particolare attualità. “L’eutanasia è la procedura medica per mettere volontariamente e precocemente fine ad una vita umana – puntualizza la Pav in un comunicato -. Le cure palliative accompagnano il malato nell’ultima fase della sua vita, alleviandone le sofferenze con una adeguata terapia del dolore e favorendo relazioni significative e condizioni di cura corrispondenti alla sua inviolabile dignità. Come dice il Catechismo ‘esse costituiscono una forma privilegiata della carità disinteressata’. Confonderle con l’eutanasia è un gravissimo errore”. Il fine vita e le cure palliative saranno al centro del convegno dal titolo “Palliative care: everywhere & by everyone”, che la Pav organizza dal 28 febbraio al 1° marzo. Ai lavori saranno presenti anche alcuni esperti mondiali in questo campo e vi sarà una specifica sessione in cui dialogheranno esponenti di varie religioni, che potranno così scambiarsi le rispettive esperienze.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia