Diocesi: card. Bassetti (Perugia-Città della Pieve) ai giovani universitari, “siate portatori di una primavera per questa nostra città e per tutta l’Italia”

“Giovani universitari siate portatori di una primavera per questa nostra città, che vedo così languida, e per tutta l’Italia; portatori di una primavera di grazia, di bellezza, di bontà per la nostra società, perché sono tutti doni che avete dentro di voi e che delle volte, purtroppo, rimangono nascosti nella nostra vita”. Lo ha affermato ieri sera il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, presiedendo la celebrazione eucaristica del mercoledì delle Ceneri nella chiesa dell’Università degli Studi di Perugia. “La Quaresima è un cammino di conversione verso la Pasqua, è un incontro con una persona che per voi è il Signore risorto”, ha sottolineato Bassetti, aggiungendo che “Egli vi invita ad uscire dalle mediocrità per fare di voi stessi qualcosa di grande. Dovete avere dei progetti grandi per la vostra persona. Gesù è il vostro Pastore, l’amico, la guida, conosce in profondità il vostro essere e il vostro destino. Lui solo, e non altri, può aprirvi al mistero di Dio”. Il cardinale ha richiamato l’importanza del “tempo favorevole e propizio della Quaresima per superare dubbi e incertezze e talvolta ambiguità in cui si agita la vostra e la nostra vita”. “Quanti valori, quante possibilità, capacità, speranze vedo nella vostra esistenza e, al tempo stesso – ha proseguito – vedo altrettanti motivi di crisi di idee, di progetti, di fede e di orientamento morale e di certezza anche circa il valore della vita stessa”. “Non mancano poi difficoltà e ritardi e non soltanto per colpa vostra – ha osservato l’arcivescovo – ma per la delusione che ricevete da noi adulti, circa quello che dovrebbe essere l’orientamento spirituale, professionale e sociale del vostro futuro”. “Vorrei proporvi un Cristo vivo, pasquale, perché Lui è il Risorto, un Cristo che vi apra nuovi sentieri, nuove capacità e nuove prospettive per comunicare amore, gioia e pace. Questo è il compito del cristiano!”, ha ammonito Bassetti. “Sappiate fare della vostra vita una cosa seria – ha concluso – un tempo di pienezza e un dono di grande amore e che sia sempre un inno al creato e a Dio”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia