Diocesi: Bolzano-Bressanone, lanciata l’azione quaresimale “Regalare tempo” per le persone in difficoltà

È un invito a “Regalare tempo” quello che arriva dall’azione quaresimale proposta quest’anno dalla Caritas diocesana di Bolzano-Bressanone all’interno dell’iniziativa “Io rinuncio”, giunta alla sua quattordicesima edizione e che vede la partecipazione di oltre 60 organizzazioni della provincia. “Grazie a ‘Regalare tempo’ – si legge in una nota – a tutti gli interessati sarà data la possibilità, durante la Quaresima, di mettere a disposizione parte del proprio tempo per il prossimo, ‘regalando’ così un momento della propria giornata a chi vive una condizione di vita difficile”. “La Quaresima è un buon momento per fermarsi a riflettere, su se stessi, sulle proprie abitudini e comportamenti”, spiega Paolo Valente, direttore della Caritas diocesana, sottolineando che “ognuno di noi può chiedersi come rinunciare a qualcosa, una rinuncia che non sia solo fine a se stessa ma che abbia, magari, anche un valore aggiunto per il nostro prossimo”. “Vogliamo offrire agli interessati concrete opportunità di trascorrere parte del loro tempo libero con persone che, per una serie di motivi, sono oggi escluse dalla vita della società”, aggiunge Brigitte Hofmann, responsabile del servizio Volontariato e Caritas parrocchiali che insieme a youngCaritas organizza il progetto “Regalare tempo”. Sarà possibile partecipare, per esempio, ad una divertente serata organizzata per persone con disabilità fisica o mentale, distribuire pasti caldi nei punti di distribuzione cibo della Caritas di Bolzano e Bressanone, cucire insieme a donne rifugiate o svolgere molte altre attività con i tanti ospiti delle diverse strutture della Caritas. “Ogni settimana – conclude la nota – saranno proposti tre consigli concreti sui social network, che ciascuno potrà condividere e mettere in pratica”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo