Notizie Sir del giorno: Papa su tratta, Siria, Onu su migrazioni, occupazione in Ue, 70° miracolo Lourdes, app su matrimonio

Papa Francesco: “vergogna” gli “ipocriti che si scandalizzano” e poi “collaborano nella schiavitù”

“Sicuramente sul tema della tratta c’è molta ignoranza. Ma a volte pare ci sia anche poca volontà di comprendere la portata del problema”. Lo ha detto questa mattina il Papa, rispondendo alle domande dei partecipanti alla Giornata mondiale di riflessione contro la tratta di persone, ricevuti oggi in udienza nella Sala Clementina: “Perché?”, ha proseguito Francesco: “Perché tocca da vicino le nostre coscienze, perché è scabroso, perché ci fa vergognare. C’è poi chi, pur conoscendolo, non ne vuole parlare perché si trova alla fine della ‘filiera del consumo’”. “Ci vuole coraggio ed onestà”, ha ammonito il Papa. “Ci sono degli ipocriti che si scandalizzano, questa è una vergogna, ma poi collaborano nel lavoro schiavo, permettono il lavoro schiavo, collaborano nella schiavitù delle ragazze”, il monito di Francesco che ha, riferendosi al Sinodo dei vescovi del prossimo ottobre, ha sottolineato: “Desidero, per coloro che sono i testimoni reali dei rischi della tratta nei propri Paesi di origine, che possano trovare nel Sinodo un luogo per esprimere sé stessi, da cui richiamare la Chiesa all’azione”. (clicca qui)

Siria: mons. Khazen (Aleppo), “si stanno dividendo le vesti del nostro Paese”

“Si stanno dividendo le ‘vesti’ del nostro Paese. Abbiamo paura di una spartizione della Siria. È giusto che per interessi economici e politici un intero popolo debba soffrire così?”. È la denuncia di mons. Georges Abou Khazen, francescano della Custodia di Terra Santa e vicario apostolico di Aleppo, che al Sir fa il punto della guerra siriana che sta per entrare nel suo ottavo anno. “Qui è di nuovo l’inferno. Piovono bombe e la povera popolazione siriana non smette mai di soffrire. Perché tutto questo? Quando finirà?”, si chiede il vicario apostolico. “Ogni volta che rinasce un briciolo di speranza ecco che questo viene sepolto di nuovo dalle bombe. Ogni volta che si compiono timidi passi in avanti per la ripresa di negoziati ecco che ci ricacciano indietro. Perché?”. La tragedia siriana non conosce fine. Daesh? “Sembra essere stato sconfitto ma non è così”, risponde mons. Khazen. (clicca qui)

Nazioni Unite: prima bozza del Global Compact per le migrazioni. Mons. Auza, avrà successo se improntato su “prudenza e generosità”

(da New York) La prima bozza del Global Compact per le migrazioni, il documento delle Nazioni Unite per la regolazione a livello internazionale delle migrazioni è stata presentata, lo scorso 5 febbraio, in un incontro informale e riservato. Il documento suddiviso in quattro sezioni presenta un preambolo, dove sono esplicitate le comuni sfide e responsabilità dei 193 Paesi aderenti al Patto. Seguono 10 principi guida che costituiscono le fondamenta del progetto e una terza sezione che spiega la struttura cooperativa del piano e i 22 obiettivi, declinati in impegni attuabili dagli Stati, secondo quanto previsto dalla Dichiarazione di New York del settembre 2017. Il documento termina con gli strumenti d’implementazione del patto e i meccanismi di revisione e verifica. Ora si apre la fase dei negoziati governativi che proseguirà fino a luglio 2018, mentre in settembre è programmata l’approvazione definitiva del trattato. La bozza zero è stata accolta favorevolmente dalla missione permanente della Santa Sede presso l’Onu. Il nunzio apostolico monsignor Bernardito Auza ha dichiarato che il processo avrà successo se sarà improntato sulle virtù della “prudenza” e della “generosità” e non “sulla competizione tra il diritto degli Stati a controllare i propri confini e la responsabilità di rispettare e proteggere i diritti umani”. (clicca qui)

Commissione Ue: “continui miglioramenti per occupazione e situazione sociale”. Thyssen, “ora offrire ai cittadini diritti efficaci”

(Bruxelles) “L’Europa è tornata a crescere. Nell’Ue l’occupazione ha raggiunto il livello più alto mai registrato, con più di 236 milioni di persone occupate, mentre la disoccupazione è in costante calo”. Lo osserva Marianne Thyssen, commissaria per l’occupazione e gli affari sociali, alla luce dell’ultima analisi trimestrale sul lavoro e gli sviluppi sociali in Europa, dalla quale emerge che nel terzo trimestre del 2017, “sostenuta da una solida crescita economica, l’occupazione nell’Unione europea ha registrato un aumento molto superiore al previsto, mentre le cifre relative alla disoccupazione sono calate ulteriormente”. Rispetto all’anno precedente, l’occupazione nell’Ue – riferisce lo studio – è aumentata dell’1,7%, che equivale a 4 milioni di occupati in più, di cui 2,7 milioni nella zona euro. (clicca qui)

70° miracolo di Lourdes: mons. Brouwet (Tarbes-Lourdes), “è la parte emersa di un oceano di grazie che accadono qui”

“Accogliamo questa notizia con gioia. Il miracolo è il segno che il Signore è ancora all’opera nella nostra vita, nella Chiesa, nelle nostre comunità. Un miracolo è come la parte emersa di un oceano di grazie che accadono a Lourdes. Al di là di questo miracolo, c’è tutto un lavoro che il Signore fa nei nostri cuori, nei cuori dei fedeli”. Sono le prime parole pronunciate dal vescovo di Tarbes e Lourdes, mons. Nicolas Brouwet, raggiunto telefonicamente dal Sir per commentare la notizia del riconoscimento ufficiale della guarigione di una religiosa. Si tratta di suor Bernadette Moriau, affetta da molti anni da una grave paralisi. Il suo è il 70° miracolo avvenuto a Lourdes. (clicca qui)

Stati Uniti: i vescovi lanciano ForYourMarriage.org, un’app a sostegno del matrimonio

(da New York) In concomitanza con la “Settimana nazionale dedicata al matrimonio”, inaugurata il 7 febbraio e che si concluderà il giorno della festa di san Valentino, la Conferenza episcopale degli Stati Uniti ha lanciato il sito web ForYourMarriage.org, che sul cellulare si attiva con un’app. “Spero che questa nuova piattaforma raggiunga molte più persone e sia una fonte di sostegno per mariti e mogli in ogni fase del loro percorso vocazionale, alla scoperta del piano di Dio sul loro matrimonio”, augura l’arcivescovo di Philadelphia, Charles J. Chaput, presidente della Commissione per i laici, il matrimonio, la famiglia e i giovani. ForYourMarriage.org offre sezioni dedicate al fidanzamento, alla preparazione al matrimonio, ai matrimoni misti, ma anche alla genitorialità e alla pianificazione familiare naturale. (clicca qui)

Elezioni: mons. Oliva (Locri-Gerace), “non sostenere candidati coinvolti in affari di mafia e di corruzione”

“Il futuro della nostra terra è nelle nostre disponibilità: non accettiamo per favore quanto ci spetta per diritto!”. A scriverlo, in un messaggio indirizzato ai fedeli della diocesi, è mons. Francesco Oliva, vescovo di Locri-Gerace. “Non rinunciamo né svendiamo il diritto di voto, che è un diritto civico, di dignità, di concreta partecipazione alla costruzione della città”, osserva Oliva, sottolineando, fra gli altri, il rischio del “disinteresse e il disimpegno da ogni forma di partecipazione civile e democratica”. Per mons. Oliva, “disertare l’impegno politico significa volere il male di se stessi e della comunità, con la conseguenza di favorire le cosche e il malaffare: chi vuole che la politica non funzioni, lascia campo libero alla mafia e alla corruzione”. Questi “sono virus che attaccano prima la società e poi la politica: entrambi creano sfiducia nel cittadino, favoriscono la morte del territorio e la crisi del sistema democratico”, annota il vescovo, secondo cui “non sarebbe un segno di responsabilità e partecipazione alla crescita sociale e civile del Paese sostenere candidati che si sono serviti delle istituzioni o che sono stati coinvolti in affari di mafia e di corruzione”. (clicca qui)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo