Giorno del ricordo: mons. Perego (Ferrara-Comacchio), “non ritornino forme di nazionalismo fanatico e violento, poggiato su odio e violenza”

“Non possiamo correre il rischio che nuovamente ritornino forme di nazionalismo fanatico e violento, poggiato sull’odio e la violenza, alimentato da chiusure: sarebbe come affidare ancora una volta le nostre città, il nostro Paese a un destino di morte”. Lo ha affermato ieri mons. Gian Carlo Perego, arcivescovo di Ferrara-Comacchio, nel corso della celebrazione eucaristica che ha presieduto nella cattedrale di Ferrara in occasione del Giorno del ricordo in cui si è fatta memoria delle vittime delle foibe e dell’esodo dal confine orientale. “La memoria – ha osservato mons. Perego – è accompagnata certamente dal dolore che si rinnova, ma anche dalla consapevolezza di un impegno per non dimenticare la violenza, il disagio, le paure che hanno accompagnato i nostri fratelli e le nostre sorelle in quegli anni e che possono ritornare oggi per altri nostri fratelli e sorelle nei 37 Paesi del mondo dove c’è ancora la guerra e da dove si fugge, per un nuovo esodo”. Ricordando “i 109 campi profughi nati in Italia per accogliere i profughi” negli anni ’40, l’arcivescovo ha notato che “al profugo di ieri come al richiedente asilo di oggi non sempre è aperta la porta della città e troppo spesso sono dimenticate le sofferenze, le paure, la morte, come nel caso delle foibe”. “La pagina di storia delle foibe, delle deportazioni e dell’esodo dei profughi dalmati, istriani e fiumani è uno scandalo che dice l’irrazionalità della violenza umana”, ha aggiunto mons. Perego, rilevando che “la guerra e la dittatura di ieri come quelle di oggi e di ogni tempo sono sempre uno scandalo, perché alimentate dalle armi, e perché generano non la cura per il bene comune, ma la violenza, la morte, il disprezzo di tanti”. L’arcivescovo ha posto anche l’attenzione sull’“importanza dell’accoglienza, della pace, della giustizia, della libertà, della democrazia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo