Diocesi: Molfetta, pitture e sculture per il concorso in memoria di don Tonino Bello. Le due più votate saranno donate a Papa Francesco

Un concorso artistico dedicato alla memoria di don Tonino Bello che vuole individuare “un dono per Papa Francesco”, che visiterà Molfetta il prossimo 20 aprile. L’Ufficio diocesano per i beni culturali e l’arte sacra, in collaborazione con il museo diocesano, indice un concorso rivolto a tutti gli artisti della diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi, che “si sentono coinvolti da tale evento e che intendono manifestare l’affetto nei confronti del Santo Padre”. L’iniziativa vuole offrire la possibilità, a quanti lo desiderano, di esprimere la propria creatività, attraverso la realizzazione di un dono da offrire a Papa Francesco. Ogni artista potrà presentare alla diocesi una sola pittura o scultura delle dimensioni massime di 60×60 cm, entro e non oltre il 16 marzo 2018. Le opere, corredate da scheda descrittiva, potranno essere consegnate personalmente presso la sede del museo diocesano. I temi, cui le opere devono attenersi, “sono riconducibili all’episcopato di don Tonino Bello e alle testimonianze del suo servizio alla Chiesa locale: il servizio agli ultimi, la convivialità delle differenze, la devozione mariana”. Le opere, esposte al pubblico al museo diocesano dal 18 marzo, giorno del compleanno di don Tonino, fino al 25 marzo, saranno sottoposte al giudizio insindacabile della Commissione diocesana di arte sacra, presieduta dal vescovo mons. Domenico Cornacchia. Tra queste, due saranno donate al Papa al termine della celebrazione eucaristica. Le altre opere rimarranno proprietà della diocesi e potranno essere destinate a iniziative di beneficenza a vantaggio delle “opere segno” volute da don Tonino Bello sul territorio diocesano.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo