Diocesi: Agrigento, dal 19 febbraio al via le celebrazioni per san Gerlando con le comunità del Belìce

Dal 19 al 26 febbraio l’arcidiocesi di Agrigento celebrerà il patrono, san Gerlando. E lo farà portandone il reliquiario, custodito presso il museo diocesano, nelle comunità del Belìce, colpite 50 anni fa dal terremoto. Resterà in quelle zone dal 19 al 23 febbraio. In programma, anche diversi momenti culturali, come la mostra fotografica “Reflex cathedra”, che sarà allestita, sabato 24 febbraio, nella chiesa di san Lorenzo, ad Agrigento. I maggiori fotografi siciliani espongono i loro scatti sulla cattedrale agrigentina. Al Mudia di via Duomo, dal 23 al 27 febbraio, sarà allestita la mostra “L’abito liturgico è un compito. Dalla pianeta alla casula”. Sempre al Mudia, il 20 e il 22 febbraio, l’associazione “Ecclesia viva” terrà i laboratori sulla figura di san Gerlando. Nel giorno della memoria del santo, la diocesi di Mileto, dove san Gerlando fu primicerio del Capitolo, ha organizzato un pellegrinaggio guidato dal vescovo Luigi Renzo. Il momento centrale dei festeggiamenti sarà il 26 febbraio. Alle 16 si svolgerà la processione con il busto reliquiario del santo per le vie della città. Alle 17.30, seguirà la messa nella chiesa di san Alfonso, presieduta da mons. Renzo e concelebrata dall’arcivescovo di Agrigento, il card. Francesco Montenegro. Al termine, la processione continuerà verso la cattedrale con l’offerta dell’olio per la lampada di san Gerlando da parte delle comunità ecclesiali del Belìce.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo