Migranti: Caritas e ambasciata Usa, una App per dare informazioni e aiutare nelle emergenze

Una App per aiutare i migranti a raggiungere i servizi più vicini (centri d’ascolto, stazioni di polizia, uffici postali, ambasciate e consolati) ed avere informazioni utili nelle situazioni di rischio ed emergenza. E’ l’iniziativa MigrAdvisor realizzata da Caritas italiana, con il cntributo dell’Ambasciata degli Stati Uniti, che sarà presentata il 5 febbraio prossimo a Roma (ore 14.30, via San Gallicano 25). Per i migranti, soprattutto i richiedenti asilo che si imbarcano nei “viaggi della speranza”, il cellulare infatti è il primo e indispensabile bene da portare con sé. Secondo uno studio recente di Open University lo smartphone è essenziale quanto un giubbotto salvagente. Serve a scambiare informazioni di servizio legate al viaggio e al luogo in cui si arriva e per venire a conoscenza dei tanti pericoli che si possono incontrare. La App MigrAdvisor li aiuterà a raggiungere i servizi utili attraverso un sistema di geolocalizzazione, indicando distanza e tempi di percorrenza. L’applicazione può essere consultata in inglese, francese, arabo e italiano. All’interno vi è una sezione nella quale i migranti possono essere informati sulle situazioni di rischio (abusi, sfruttamento lavorativo, tratta, condizione di irregolarità) e un’altra per mettersi in contatto con i numeri d’emergenza, tra cui il numero verde antitratta, la guardia costiera, eccetera.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo