Istat: in fase di completamento il primo censimento permanente della popolazione italiana

C’è tempo fino al 12 dicembre per rispondere online, dal pc di casa o anche dalle postazioni web, messe a disposizione dal Centro comunale di rilevazione, al questionario del censimento permanente della popolazione che ha coinvolto un campione di famiglie in tutta Italia. Fino al 20 dicembre sarà, invece, possibile ricevere la visita a domicilio di un rilevatore o recarsi nel centro comunale di rilevazione per un’intervista con un operatore. Sono oltre un milione (1.073.724 per la precisione) i questionari già compilati per il nuovo censimento permanente della popolazione. “Un aspetto rilevante – segnala una nota Istat – è il risparmio ottenuto: si potranno tagliare di circa il 50% i costi rispetto al precedente censimento del 2011, contenendo anche in maniera sensibile il disturbo statistico sulle famiglie”. L’Istat segnala che “la partecipazione al censimento è un obbligo di legge e quindi soggetto a sanzione in caso d’inadempienza”. L’invito rivolto ai cittadini è di “compilare il questionario per contribuire al miglioramento sostanziale dei registri anagrafici, al rafforzamento sistematico dell’apparato statistico organizzativo dei comuni e all’aggiornamento dei dati sulla popolazione italiana”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori