Papa Francesco: visita a sorpresa alla comunità terapeutica “Il Ponte e l’Albero”

(Foto Vatican Media/SIR)

La seconda tappa di Papa Francesco, dopo l’associazione CasAmica Onlus, nell’ambito dei Venerdì della Misericordia, è stata la comunità terapeutica riabilitativa “Il Ponte e l’Albero” situata in uno dei “ponti” del quartiere Laurentino, una zona molto difficile della periferia sud di Roma. Gli ospiti della struttura sono dodici giovani con disagio mentale, che hanno vissuto condizioni familiari che non hanno reso possibili miglioramenti nella loro situazione. “Il Papa a piedi, saliti due scaloni del ‘ponte’ – informa una nota della Sala stampa vaticana -, ha raggiunto i ragazzi sorprendendoli nel mezzo di una delle loro attività. Con questa visita, Papa Francesco ha esaudito il desiderio di questi ragazzi, che mesi fa gli avevano scritto una lettera raccontandogli le loro difficoltà quotidiane derivate dal disagio mentale, così come la volontà e i loro sforzi per proseguire nel cammino di cure insieme ai dottori e agli operatori e auspicando una sua visita”. La sala stampa della Santa Sede racconta anche come il Papa si sia seduto con loro e li abbia ascoltati e incoraggiati, rispondendo alle loro domande. “Nel frattempo, sono giunti nella comunità anche alcuni genitori che con grande commozione hanno abbracciato il Papa, ringraziandolo per questo gesto di vicinanza”. Papa Francesco ha ascoltato Paolo Stievano, dirigente psicologo della struttura, che “gli ha illustrato il grande disagio di questi ragazzi e come la struttura sanitaria del Dipartimento di Salute Mentale della Asl Roma 2 riesce a sopperirvi e ad aiutare le famiglie”. Il Papa ha lasciato in dono un grande panettone di 10 chilogrammi per le prossime feste natalizie.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia