Diocesi: Tivoli, l’8 dicembre si rinnova il voto della città all’Immacolata

Una messa solenne presieduta dal vescovo diocesano mons. Mauro Parmeggiani nella cattedrale di San Lorenzo martire a Tivoli, il pomeriggio di sabato 8 dicembre, rinnoverà il voto della città all’Immacolata proprio nel giorno della solennità dell’Immacolata Concezione di Maria. Si tratta di una ricorrenza che ogni anno riunisce la popolazione tiburtina in ricordo di un impegno assunto nel XVII secolo. Durante un’epidemia di peste, nel 1656 la città si affidò a Maria per chiedere aiuto e liberare gli abitanti dal contagio del morbo. La devozione alla Vergine si trasformò in una festa annuale di ringraziamento e nell’impegno a realizzare una statua a lei dedicata ed esporla in un luogo pubblico. Si racconta che effettivamente, mentre la pestilenza devastava le zone limitrofe, a Tivoli vi fu una sola vittima. La statua fu completata e collocata in Duomo l’8 dicembre 1658. Durante la celebrazione di questo sabato, che prevede la benedizione papale e la concessione dell’indulgenza, il Comune di Tivoli donerà alla statua dell’Immacolata la corona restaurata. In via straordinaria, sarà inoltre visibile ai fedeli la cappella dell’Immacolata, di cui sta terminando la fase di restauro, insieme al resto della Cattedrale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia