Decreto sicurezza: Cosenza, giovedì prossimo assemblea pubblica promossa da FieraInMensa contro il provvedimento

“Per essere ancora una volta una Cosenza che accoglie come ha sempre fatto, con le associazioni, le parrocchie, i centri sociali, i cittadini, che insieme danno risposte di solidarietà e lottano per i diritti. Per sposare una visione del mondo basata sulla condivisione, la lotta, l’autorganizzazione, la solidarietà. Perché siamo e rimarremo indivisibili fratelli e sorelle di sangue, il sangue vivo della dignità”. Con questi obiettivi il comitato FieraInMensa organizza per giovedì 13 dicembre, alle 17.30, presso il teatro Morelli di Cosenza, un’assemblea pubblica contro il decreto sicurezza.
“Facciamo appello alla società civile tutta, affinché si mettano in campo azioni di solidarietà concreta volte ad arginare, quanto più possibile, la barbarie messa in atto da questo decreto – affermano i promotori dell’incontro -. Costruiamo un modello di sicurezza che garantisca umanità, protezione, accoglienza, rispetto e futuro dignitoso per tutte e per tutti senza alcuna distinzione”. La proposta è quella di avviare progetti di accoglienza gratuita delle persone che saranno colpite da ‘fogli di via’ e che resteranno nel limbo di uno stato senza welfare e senza diritti per loro e di avviare progetti di accoglienza gratuita di persone a cui è stata riconosciuta la protezione umanitaria e che all’improvviso si troveranno senza alcun progetto di integrazione personalizzata.
Del comitato di FieraInMensa fanno parte Agesci – Zona Terra dei Bruzi, Azione Cattolica diocesana, Cpoa Rialzo, Associazione culturale multietnica “La Kasbah”, Moci, Morequal, Officine Babilonia, Istituto buddista italiano Soka Gakkai Cosenza, Stella Cometa, Ufficio diocesano Migrantes, associazione culturale “Verde Binario”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia