Cop24: rapporto Unfccc, emissioni in calo ma “alcuni Paesi sviluppati sono in anticipo rispetto agli obiettivi e altri indietro”

È stato presentato oggi alla Conferenza delle Nazioni unite sui cambiamenti climatici (Cop24) a Katowice un nuovo rapporto della Convenzione Onu sui cambiamenti climatici (Unfccc) che rileva che tra il 1990 e il 2016 le emissioni di gas serra dei Paesi sviluppati sono diminuite del 13% e in particolare che dal 2010 la riduzione delle emissioni è stata del 4,4%. Dal rapporto emerge che “le misure di riduzione delle emissioni da parte dei Paesi sviluppati sono aumentate e stanno dando i loro frutti”. Il contributo finanziario dei Paesi sviluppati ai Paesi in via di sviluppo ha raggiunto 49,4 miliardi di dollari nel 2016, ed è aumentato del 13% tra il 2013/2014 e il 2015/2016. Si sta muovendo anche il trasferimento di tecnologia e il sostegno allo sviluppo delle capacità per l’azione climatica dei Paesi in via di sviluppo. Dalla relazione emerge però anche che “alcuni Paesi sviluppati sono in anticipo rispetto ai loro obiettivi, mentre altri sono indietro”. Il rapporto si riferisce agli anni 2015/2016 ed è compilato sulla base delle relazioni che i Paesi sviluppati sono invitati a stendere ogni due anni.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia