Bilancio Ue: 148 miliardi la cifra per il 2019. Oltre 80 miliardi per economia e occupazione, 59 per l’agricoltura

(Bruxelles) Tra gli elementi principali del bilancio Ue 2019 si possono sottolineare varie linee di investimento. Quasi la metà dei fondi – 80,5 miliardi di euro in stanziamenti di impegno – sarà “destinata a stimolare l’economia, l’occupazione e la competitività in Europa”; a titolo di esempio, 12,3 miliardi (+10% rispetto al 2018) saranno erogati al programma per la ricerca e l’innovazione Orizzonte 2020 e 3,8 miliardi a sostegno delle reti infrastrutturali attraverso il meccanismo per collegare l’Europa. Altri 57,2 miliardi di euro, messi a disposizione tramite i fondi strutturali e d’investimento europei, “contribuiranno a ridurre – segnala l’Ue – le disparità economiche, sia a livello nazionale sia tra gli Stati membri”. L’Ue sosterrà i giovani in vari modi: 2,8 miliardi di euro saranno destinati nel 2019 all’istruzione tramite il progetto Erasmus+ (+20% rispetto al 2018); il Corpo europeo di solidarietà “permetterà di svolgere attività di volontariato o lavoro nell’ambito di progetti nel proprio Paese o all’estero grazie allo stanziamento di 143 milioni”. Ulteriori 350 milioni, resi disponibili mediante l’iniziativa a favore dell’occupazione giovanile, saranno “destinati a sostenere i giovani nelle regioni caratterizzate da un alto tasso di disoccupazione”. Gli agricoltori europei beneficeranno di 59 miliardi di euro destinati al sostegno alle produzioni agricole, all’allevamento e alla tutela ambientale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia