This content is available in English

Bilancio Ue: 148 miliardi la cifra per il 2019. Investimenti per crescita, sicurezza e istruzione. Oettinger, “valore aggiunto per i cittadini”

Bruxelles: il commissario Ue al bilancio Gunther Oettinger

(Bruxelles) Manca solo il via libera finale del Parlamento europeo (settimana prossima in plenaria a Strasburgo) e del Consiglio, e il bilancio Ue 2019 sarà definitivamente approvato e poi operativo. L’accordo raggiunto tra le due autorità di bilancio (appunto Europarlamento e Consiglio dei ministri Ue) segue una lunga trattativa sviluppatasi mesi fa dopo la proposta di bilancio, che spetta alla Commissione. Il bilancio per il prossimo anno prevede 165,8 miliardi di euro di stanziamenti di impegno (ovvero gli importi autorizzati in un determinato anno) e 148,2 miliardi di euro di stanziamenti di pagamento (cioè i finanziamenti che saranno effettivamente erogati). Günther H. Oettinger, commissario per il bilancio, oggi ha dichiarato: “L’accordo raggiunto dimostra che, restando uniti, possiamo produrre il valore aggiunto richiestoci dai nostri cittadini. Il prossimo obiettivo è il nostro bilancio a lungo termine per il periodo dopo il 2020 e mi auguro che lo spirito costruttivo e il pieno coinvolgimento di tutte e tre le istituzioni che hanno contrassegnato i negoziati per il bilancio 2019 saranno mantenuti nelle trattative a venire. Sarà nostro dovere impegnarci in vista di una sua tempestiva adozione, che consenta di non penalizzare gli scienziati, gli studenti, le imprese, gli agricoltori e le regioni dell’Ue”. Tra gli investimenti finanziati figurano il sostegno alla crescita e a lavoro, sicurezza, istruzione e ricerca.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia