Povertà: Marsico (Caritas), “sarà sconfitta con solidarietà e politiche pubbliche non limitate al lavoro”

“La povertà verrà sconfitta sia con la solidarietà delle persone, sia con politiche pubbliche in grado di dare una risposta complessiva a queste esigenze”. In questo senso il reddito di cittadinanza “può essere una opportunità se non cancella quello che c’era prima e se comprende che la povertà è multidimensionale e non può limitarsi esclusivamente al tema del lavoro”. Lo afferma oggi al Sir Francesco Marsico, responsabile area nazionale di Caritas italiana, a margine del convegno organizzato oggi a Roma da Forum terzo settore, Caritas e CSVnet per celebrare la Giornata internazionale del volontariato che ricorre oggi. Per l’occasione è stato presentato anche il 1° Rapporto sugli empori solidali, da cui emerge una costante crescita sul territorio italiano di queste iniziative per contrastare la povertà: sono oggi 178 ma a breve ne apriranno altri 20. “Il volontariato e gli empori solidali hanno cercato di dare risposte nuove alla povertà durante la crisi, soprattutto delle famiglie – commenta Marsico -. È chiaro che la povertà non scompare con una crescita così lenta e limitata”. A questo proposito, precisa, “il reddito di cittadinanza può essere una opportunità se non cancella quello che c’era prima e soprattutto se comprende che la povertà è multidimensionale e non può limitarsi esclusivamente al tema del lavoro. La povertà purtroppo è una dimensione che avvolge la persona su più aspetti, questo deve essere tenuto presente per non fare cattive leggi”. Per quanto riguarda il volontariato, che in questi anni “sta continuando a cambiare”, ora “la sfida è ripensarlo all’interno dei processi sociali e alleanze territoriali in cui essere volontari liberi e gratuiti è un valore aggiunto ma non una differenza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa