Germania: mons. Oster (Passau), “nessuna benedizione per le relazioni non matrimoniali”

Le forme di vita di coppia al di fuori di ciò che la Chiesa ricomprende con il matrimonio non possono ancora essere formalmente benedette e, quindi, restano sanzionabili: lo ha ribadito il vescovo di Passau, mons. Stefan Oster. Resta sempre primaria la pratica della benedizione matrimoniale nella fede cattolica. In un articolo pubblicato nella pagina istituzionale della diocesi di Passau, Oster (delegato per la pastorale giovanile della Conferenza episcopale tedesca) spiega perché non possono essere ufficialmente benedette e approvate “forme di vita al di fuori di ciò che la Chiesa cattolica concepisce come matrimonio”. Per Oster è necessario un cambiamento della pratica pastorale che “sia coerente per tutta la Chiesa e contempli una nuova dottrina per l’uomo”. La sfida per la Chiesa è “accompagnare sinceramente tutte le persone che stanno lottando per riconciliare le proprie vite con l’insegnamento della fede e in ogni percorso di vita ci possono essere situazioni “che non possono essere giudicate o addirittura condannate semplicemente o esclusivamente dal punto di vista della legge della fede”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia