Disabilità: Comunità di Sant’Egidio e Mibac, al Vittoriano la mostra “Inclusion/exclusion”. Inaugurazione il 7 dicembre

Una mostra per invitare il pubblico a riflettere anche attraverso l’arte su una delle questioni emergenti nel mondo contemporaneo: quella dei processi contrapposti di esclusione e inclusione. È “Inclusion/exclusion”, che verrà inaugurata venerdì prossimo, 7 dicembre, nelle Gallerie Sacconi del Vittoriano di Roma dalla Comunità di Sant’Egidio e dal ministero per i Beni e le attività culturali (Mibac). César Meneghetti e 52 artisti dei laboratori d’arte della Comunità di Sant’Egidio fanno giungere la loro voce su temi quali isolamento/integrazione, indifferenza/solidarietà, respingimento/accoglienza, paure/dialogo. Temi che inquietano e che interessano non solo l’Italia ma il mondo intero. Meneghetti ancora una volta intreccia la sua opera con quella delle persone con disabilità che frequentano i laboratori d’Arte della Comunità di sant’Egidio. L’incontro dialogico e formativo con gli artisti contemporanei ha messo in moto un processo di corresponsabilità e partecipazione a doppio senso, che ha coinvolto l’artista e i laboratori. Si sono potenziati così il lavoro di rappresentazione e trasformazione sociale e culturale del mondo circostante e l’azione dei Laboratori verso una liberata creatività. “Inclusion/exclusion” presenta all’interno del Vittoriano dipinti, installazioni, fotografie, documenti, video e testi su temi che ci toccano tutti e ci interrogano. La mostra viene proposta in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità e in chiusura dell’Anno europeo del patrimonio culturale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia