Cop24: approvata la Slesia Declaration. Sviluppo economico, sostenibilità ambientale e protezione dei posti di lavoro

I rappresentanti di 45 Paesi partecipanti alla Cop24 di Katowice in Polonia hanno adottato oggi per acclamazione la Dichiarazione di solidarietà e giusta trasformazione (Solidarity and Just Transition Slesia Declaration): lo rende noto l’Ufficio stampa del summit. Il documento prevede di realizzare “le iniziative volte alla protezione del clima in correlazione con lo sviluppo economico di vari Paesi, preservando i posti di lavoro” e si richiama alla tradizione del movimento di Solidarnosc. Il presidente polacco Andrzej Duda, firmatario del documento per la Polonia, ha sottolineato che “la democrazia in Polonia è lascito del grande movimento sociale di Solidarnosc nato da movimenti sindacali, dalla lotta per i diritti dei lavoratori e per il diritto alla costituzione di libere organizzazioni sindacali, dalla lotta per i diritti sociali”. Secondo il Capo di Stato polacco la regione della Slesia, con la sua capitale Katowice, può essere considerata una “regione-simbolo” della grande trasformazione avvenuta in Polonia negli ultimi decenni e grazie alla quale “oggi il Paese può contribuire alla formazione delle politiche globali di protezione del clima proponendo delle iniziative ambiziose”. Aprendo la Conferenza nei giorni scorsi, Duda aveva sottolineato che la Polonia non può rinunciare all’uso del carbone per la produzione dell’energia, e tale affermazione ha suscitato da diverse parti non pochi dubbi e obiezioni.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia