Caritas: don Soddu, “dopo quello su Bartali il prossimo audiolibro sarà dedicato al beato Marvelli”

Seguendo una tradizione consolidata, la Caritas continuerà a curare gli audiolibri della Collana Phonostorie. “Il prossimo sarà dedicato al beato Alberto Marvelli, un laico cattolico morto a soli 38 anni che ha saputo offrire una forte testimonianza nel periodo della seconda guerra mondiale”, ha annunciato don Francesco Soddu, direttore della Caritas Italiana, intervenendo alla presentazione di “Ti stacco e poi ti aspetto”, il 20° audiolibro dedicato a Gino Bartali, uno dei più grandi sportivi di tutti i tempi, celebre anche per la rivalità con l’altro campione Fausto Coppi, ma soprattutto un uomo di fede, dichiarato Giusto tra le Nazioni per il suo impegno a favore degli ebrei durante la II Guerra Mondiale. “La storia di Bartali attraversa la storia dello sport, ma anche dell’Italia e della Chiesa”, ha osservato don Antonio Cecconi, già vice direttore di Caritas Italiana, che ha curato la postfazione dell’audiolibro, con musiche di Mite Balduzzi, basato sugli scritti di Bartali, letti da Carlo Conti, Barbara Lo Gaglio, Daniele La Leggia, Adam Smulevich, Franco Bitossi, Andrea Bresci e Matilde Bertolini. Quella di Bartali “era una fede radicata e profonda, fatta più di gesti che di parole. La sua grande esperienza di vita ci arricchisce”, ha sottolineato Roberto Tietto, presidente di Rerum-Rete Europea Risorse Umane, che con Caritas ha curato l’audiolibro che ha le prefazioni di Daniela Misul, presidente della Comunità Ebraica di Firenze, e di Gennaro Testa, sociologo dello Sport.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia