Natale: mons. Santucci (Massa Carrara), “metterci al servizio dei fratelli perché il dono della pace sia accolto da tutti”

“Accogliamo Gesù e ci mettiamo al servizio dei fratelli perché il dono della pace sia accolto da tutti gli uomini”. Lo scrive mons. Giovanni Santucci, vescovo di Massa Carrara-Pontremoli, nel suo messaggio per il Natale. Un testo in cui il presule indica alcune domande: “Perché ricordiamo con tanto impegno questo giorno? Perché dopo tanti anni ricordiamo la nascita di Gesù? Cosa ha donato Gesù di tanto importante?”. “Domande semplici – aggiunge –, ovvie, che per noi cristiani hanno una risposta chiara: Gesù è il Figlio di Dio che si fa uomo per liberare gli uomini dal male e dal peccato”. Nelle parole del presule, il Vangelo viene indicato come “una parola nuova che orienta la vita e rende possibile la libertà e la pace”. “È il Dio con noi, per sempre. È esempio di amore senza limiti, fino alla morte e alla morte di croce”. Infine, guardando a Maria, mons. Santucci ne indica “l’obbedienza e la fedeltà alla volontà di Dio”, mentre “Giuseppe è uomo giusto che si mette al servizio di Gesù e di Maria”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia