Diocesi: Palestrina, a Zagarolo una serata dedicata a santa Lucia nella Divina Commedia

“Santa Lucia nella Divina Commedia” è il titolo di un evento che si tiene oggi, dalle 18,30, al Palazzo Rospigliosi di Zagarolo. L’evento è promosso dalle parrocchie di San Lorenzo martire e San Pietro apostolo di Zagarolo e ha ricevuto il patrocinio del Comune e dell’Istituzione Palazzo Rospigliosi, costruito dai principi Colonna nel 1100. Una “Lectura Dantis” sulla martire siracusana sarà tenuta da Antonio Fiorito, esperto di divulgazione di Dante Alighieri, soprattutto del rapporto con la fede presente nelle opere del poeta fiorentino. Antonio Fiorito è conduttore di un programma dedicato su Radio Maria, “Dante, stelle e misteri”. Santa Lucia compare in tutte e tre le cantiche della Commedia. “Questa [e cioè la ‘donna gentil’, Maria] chiese Lucia in suo dimando/ e disse: Or ha bisogno il tuo fedele/di te, ed io a te lo raccomando./Lucia, nimica di ciascun crudele,/si mosse…” si legge nel secondo canto dell’Inferno, quando la santa viene invitata da Maria ad avvisare Beatrice dello smarrimento di Dante. “È un personaggio molto concreto” ha affermato Fiorito “che è simbolo di virtù umane naturali nella triade Maria-Lucia-Beatrice, in cui Maria rappresenta la Grazia, Beatrice la sintesi tra natura e Grazia e Lucia, appunto, la natura”. L’incontro di oggi sarà animato dai canti dei cori delle parrocchie organizzatrici e accompagnato al pianoforte da Giulia D’Elia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori