Funerali Antonio Megalizzi: mons. Tisi (Trento), “grazie per aver creduto nella forza della parola che s’interroga e rinuncia a facili risposte”

“Grazie per aver creduto nella forza della parola che s’interroga, si pone domande e rinuncia a facili risposte. La parola che non s’impossessa di un microfono, ma offre voce agli altri e gode della loro ricchezza. Un pezzo di cielo è sceso in terra e ora vi fa ritorno. Per tutto e per sempre, grazie Antonio!”. Così mons. Lauro Tisi, arcivescovo di Trento, a conclusione dell’omelia per i funerali di Antonio Megalizzi. “In Gesù parola e vita coincidono. Non c’è distanza, vita e parola si identificano. In quest’epoca in cui le parole rischiano di non essere abitate, di essere svuotate, o addirittura utilizzate per trame di morte e per immettere nel cuore degli uomini odio e rancore – ha aggiunto il vescovo -, ti diciamo grazie, Antonio”. “Gloria di Dio è la straordinaria lezione di questa famiglia che oggi è qui, in preda al dolore più atroce, ma con il cuore libero dall’odio. Gloria di Dio – ha concluso mons. Tisi – sono le commoventi e profetiche parole di Antonio: ‘Il tempo è troppo prezioso per passarlo da soli. La vita troppo breve per non donarla a chi ami. Il cielo troppo azzurro per guardarlo senza nessuno a fianco. Nulla muore e tutto dura in eterno’”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo