Europa: Casellati, “sfida è riscoprirsi solida e competitiva per fronteggiare le prove che la globalizzazione impone”

“Numerose sono le sfide che attendono l’Unione europea nell’immediato futuro. Anzitutto la necessità di riscoprirsi solida e competitiva per fronteggiare le prove che la globalizzazione impone, sia sotto il profilo delle ricadute occupazionali e sociali, sia rispetto ai rapporti internazionali”. Lo ha affermato il presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, nel corso della cerimonia la Quirinale dello scambio di auguri con rappresentanti delle Istituzioni, delle forze politiche e sociali.
La seconda carica dello Stato ha parlato dello “sviluppo dell’Africa, unica vera soluzione per invertire la tendenza di migrazioni incontrollate e incontrollabili”. Ma anche del recente attentato di Strasburgo che “ci ricorda drammaticamente la necessità di non abbassare la guardia nei confronti del fanatismo”. “Tutto ciò – ha spiegato – sarà realmente possibile solo recuperando la coscienza dell’alto significato morale e spirituale che l’Unione rappresenta; un legame frutto di comuni radici, consolidato da valori e principi condivisi”.
“Per essere forti e credibili in Europa e nel mondo – ha sottolineato la presidente – dobbiamo però esserlo, prima di tutto, al nostro interno: è quanto mai indispensabile mettere in campo ogni strumento utile per fronteggiare quella che appare come la prima e più stringente emergenza: il lavoro”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa