Ue-Africa: Forum a Vienna, Juncker illustra i primi risultati degli investimenti europei per sviluppo, istruzione e agricoltura

Vienna: Jean-Claude Juncker con Sebastian Kurz, cancelliere austriaco, e Paul Kagame

(Bruxelles) L’alleanza Africa-Europa per gli investimenti sostenibili e il lavoro produce i primi risultati a tre mesi dal suo lancio. Li ha elencati il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker nel corso di un Forum di alto livello che si è svolto oggi a Vienna, presieduto dal cancelliere austriaco Sebastian Kurz e da Paul Kagame, presidente del Ruanda e dell’Unione Africana per il 2018. L’alleanza intende “attirare investimenti europei ed africani e creare 10 milioni di posti di lavoro in Africa nei prossimi cinque anni” ha ricordato Juncker, riferendo che sono già state prese “una serie di misure per dare vita alle nostre ambizioni”. Dei 44 miliardi di euro di investimenti Ue annunciati, sono in cantiere programmi che ne useranno 37. Tra le nuove iniziative lanciate oggi una “garanzia Ue” (Nasira Risk-Sharing Facility), per le piccole e medie imprese (con possibile ricaduta occupazionale di 800mila posti di lavoro), un nuovo fondo Agri-Business per finanziamenti a piccole aziende agricole. Continuano gli investimenti per la mobilità degli studenti con un Erasmus+ allargato all’Africa e la cifra obiettivo per il 2020 di 35mila giovani è quasi raggiunta. Procede il Sustainable Business for Africa, programma che poggia su dialoghi pubblico-privato che si stanno svolgendo nei diversi Paesi africani. Oggi anche l’annuncio di 3 milioni di euro Ue per la creazione di un’area di libero scambio nell’Ua e la creazione di quattro “task force” congiunte per agricoltura, economia digitale, energia e trasporto.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori