Politica: Casellati, “ridurre numero parlamentari è un giusto segnale”

“Personalmente ritengo che ridurre il numero dei deputati e dei senatori rappresenti un giusto segnale di razionalizzazione delle risorse pubbliche, che non intacca il doveroso e necessario rapporto tra eletto e comunità locale rappresentata”. Lo ha affermato questa mattina il presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, nel corso della cerimonia degli auguri alla Stampa parlamentare tenutasi a Palazzo Giustiniani. Commentando anche il secondo disegno di legge proposto dal Governo, la seconda carica dello Stato ha osservato che “sul referendum propositivo le posizioni devono ancora delinearsi nella loro completezza, certamente registro come negli ultimi anni non siano mancati da parte dei cittadini segnali verso una più attiva partecipazione alla vita pubblica”. “Questo – ha spiegato – è a mio avviso un punto dirimente anche rispetto al tema del malessere che si registra un po’ in tutti i Paesi occidentali, con non banali manifestazioni di disaffezione e sfiducia nei confronti della classe politica e delle istituzioni”. Secondo Casellati, “la presenza attiva dei cittadini rappresenta sempre il miglior antidoto nei confronti di qualsiasi pulsione che punti a mettere in discussione i capisaldi del nostro Stato di diritto”. “È la migliore garanzia che la democrazia liberale possa desiderare. Starà al dibattito parlamentare dei prossimi mesi stabilirne limiti e modalità, e sono certa – ha sottolineato – che su questi temi il confronto tra le forze politiche possa essere franco e costruttivo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori