Migranti: don De Robertis (Migrantes), “dispiace molto la mancata adesione del nostro Paese al Global Compact”

In occasione della Giornata internazionale per i diritti dei migranti, che si celebra oggi nel 28° anniversario dell’approvazione da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite della Convenzione internazionale per la tutela dei diritti di tutti i lavoratori migranti e dei membri delle loro famiglie, la Fondazione Migrantes “sottolinea il ruolo dei lavoratori stranieri soprattutto in alcuni settori a servizio delle persone e in difesa della loro dignità. Ma anche nel settore agricolo e del terzo settore”. È importante – spiega don Giovanni De Robertis, direttore generale dell’Organismo pastorale della Cei – che questa giornata non passi “inosservata” ma sia una giornata di “riflessione e di ricordo” di questo mondo del lavoro perché, spesso, nell’ambito dello sfruttamento lavorativo “si nascondono pieghe che riguardano il contratto, la retribuzione, il diritto al riposo settimanale soprattutto nel comparto agricolo e dei servizi, insomma i diritti fondamentali dei lavoratori”.
La Giornata quest’anno ricorre a pochi giorni dall’approvazione, dopo diversi mesi di trattative, del Global Compact for Migration condiviso da 164 Paesi. “Dispiace molto la mancata adesione del nostro Paese”, aggiunge don De Robertis evidenziando l’importanza di questo documento, in 23 punti, che aiuta a “evitare sofferenze” e a una maggiore “tutela dei minori migranti e in particolare dei minori stranieri non accompagnati”.
Facciamo nostro – conclude il direttore generale della Fondazione Migrantes – l’auspicio di Papa Francesco dopo la preghiera mariana dell’Angelus di domenica scorsa affinché la comunità internazionale, “grazie anche a questo strumento, possa operare con responsabilità, solidarietà e compassione nei confronti di chi, per motivi diversi, ha lasciato il proprio Paese, e affido questa intenzione alle vostre preghiere”.
“La dignità della persona umana va difesa sempre, in ogni circostanza”, come ha ribadito ieri il presidente dei vescovi italiani, il card. Bassetti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori