Europa: card. Bassetti, “solidale, libera, gelosa di tutelare la dignità della persona umana”

“Scoprire il senso di un’Europa che non è unita solo dalla moneta e dalle regole dei mercati” e “costruire un’Europa solidale, libera, gelosa di tutelare la dignità della persona umana”. Così il presidente della Cei e arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, il card. Gualtiero Bassetti, stamani, nella prolusione pronunciata per l’inaugurazione dell’anno accademico 2018/2019 della Facoltà Teologica della Puglia, a Molfetta. Quella auspicata è “un’Europa che fa crescere, attraverso la pace, la prosperità e il benessere dei popoli che la compongono senza distinzione di razza, di sesso, di cultura, di apparenza religiosa”. Quindi, un monito. “La nostra Europa – ha affermato il cardinale – non può permettersi di ammalarsi di nuovo! Deve, invece guarire da quelle nuove malattie che la invecchiano e la privano di speranza, di attesa, di capacità di far spazio alle giovani generazioni”. Nelle parole del porporato poi la convinzione che “la nostra Europa non può più permettersi di procedere in ordine sparso nello scenario internazionale”. “Deve, con unità di intenti, di interessi e di valori, cogliere le sfide epocali del mondo, che – volenti o nolenti – è un’unica famiglia di popoli, in cui l’ingiustizia subita dall’uno ha conseguenze, presto o tardi, nella vita interna dell’altro. Fenomeni di tale portata che nessuna nazione, neanche la più potente, potrà mai affrontare da sola”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori