Economia: Unione bancaria, passo avanti. Dombrovskis (Commissione), istituti di credito più solidi

Valdis Dombrovkis

(Bruxelles) “Negli ultimi anni abbiamo lavorato intensamente per ridurre i rischi e rafforzare la resilienza del settore bancario europeo. L’accordo di oggi garantirà che le banche abbiano meno crediti deteriorati in bilancio, e dovrebbe quindi aumentare la loro solidità e capacità di finanziamento delle imprese”: Valdis Dombrovskis, vicepresidente della Commissione, responsabile per la stabilità finanziaria, commenta l’accordo raggiunto oggi fra Parlamento Ue e Consiglio. “Auspico – dice – che il Parlamento europeo e il Consiglio raggiungano rapidamente un accordo sulle proposte in sospeso, che riguardano lo sviluppo di mercati secondari per i crediti deteriorati e l’agevolazione del recupero crediti”. Questa misura, che fa parte di una serie di azioni presentate dalla Commissione nel marzo 2018 per affrontare la questione dei crediti deteriorati nell’Unione, “si basa sulle iniziative messe in atto dagli Stati membri, delle autorità di vigilanza e degli enti creditizi per ridurre in maniera costante il numero di crediti deteriorati nell’Unione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori