Diocesi: Bologna, presentato il programma dell’ufficio pastorale del turismo. Tra le mete Lourdes, Fatima, Brescello e Superga

Roncole e Brescello, i paesi di don Camillo e Peppone, saranno la meta del primo dei quattro pellegrinaggi organizzati dall’Ufficio pastorale del turismo dell’arcidiocesi di Bologna, presentati questa mattina nelle sale della curia bolognese. Il prossimo 16 febbraio, ad accompagnare i pellegrini nella terra dei due celebri personaggi nati dalla penna di Giovannino Guareschi ci sarà anche l’arcivescovo Matteo Zuppi. Il programma prevede, tra l’altro, l’incontro con il figlio di Guareschi, Alberto, e la visita alla mostra antologica che documenta la vita e le opere dello scrittore. A Brescello il gruppo visiterà il museo di Peppone e Don Camillo, che conserva i cimeli del Don Camillo cinematografico. La giornata si concluderà alle 17 con la messa nella chiesa di S. Maria Nascente, che conserva il crocifisso parlante del film. Ma questo non è l’unica meta in agenda per l’ufficio pastorale del turismo di Bologna. Sono previsti anche pellegrinaggi a Lourdes (30 aprile-2 maggio) e a Fatima (23-26 settembre). Nel programma è stata inserita anche una meta legata all’attività sportiva, che l’ufficio diocesano promuove: Superga, nei pressi di Torino. Il pellegrinaggio, che si terrà domenica 4 maggio, viene proposto nel 70° anniversario della tragedia che colpì la squadra del Grande Torino e tutto il mondo sportivo italiano quando, proprio il 4 maggio 1949, l’aereo che riportava i giocatori da Lisbona si schiantò contro il muraglione del terrapieno posteriore della basilica di Superga.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori