Diocesi: Ragusa, con “Estamos juntos” tre giovani volontari in città e a Lisbona per nove mesi

Ritorna per il secondo anno il progetto “Estamos Juntos”: nove mesi di volontariato riservati a tre giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni con sede a Ragusa e quattro mesi di volontariato a Lisbona. A proporlo, la Caritas di Ragusa. L’iniziativa si inserisce nel programma “Servizio, nonviolenza, cittadinanza” di Caritas Italiana, finalizzato a promuovere proposte diversificate di animazione, formazione e servizio dedicate ai giovani, al di fuori del servizio civile. Diversamente dal servizio civile, questo progetto non prevede una retribuzione diretta al giovane, ma gli offre l’opportunità di dedicare nove mesi al dono gratuito di sé e alla conoscenza di nuovi contesti, senza pesare sul bilancio familiare. Prevista la copertura delle spese di abitazione condivisa e budget per il vitto, trasporti, formazione (valori, abilità, competenze, basi di lingua portoghese); viaggio per Lisbona; abitazione e budget per il vitto in Portogallo; bonus cultura; assicurazione. Si prevede anche un riconoscimento finale delle competenze acquisite. I giovani trascorreranno il primo trimestre e l’ultimo bimestre a Ragusa, dove presteranno servizio nei settori dell’agricoltura e della falegnameria sociale presso la tenuta diocesana di contrada Magnì, e nei progetti di prossimità e contrasto alle povertà della Caritas diocesana (Housing First, progetto Presidio, Corridoi Umanitari). Nei quattro mesi di volontariato a Lisbona, ogni giovane presterà servizio in un ente del territorio: la Comunidade Vida e Paz (in favore di senza dimora e persone con dipendenza) e il Jesuit Refugee Service (in favore di rifugiati e migranti), l’associazione Leigos para o Desenvolvimento (per la promozione culturale di studenti immigrati).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa