This content is available in English

+++ Vescovi Francia: messaggio al Paese. “Crisi dei gilet gialli rivela un malessere molto profondo e di vecchia data” +++

(Foto: AFP/SIR)

“Nel momento in cui scriviamo, il nostro Paese non è ancora emerso dalla cosiddetta crisi dei ‘gilet gialli’: una crisi che rivela un malessere molto profondo e di vecchia data, che genera una seria sfiducia nei confronti dei leader politici”. Lo affermano i vescovi del Consiglio permanente della Conferenza episcopale francese in una nota giunta al Sir pochi minuti fa, riguardante la situazione sociale e politica della nazione. “Sarebbe certamente molto dannoso se questa situazione deleteria si prolungasse. Ma ciascuno sente, più o meno confusamente, che l’uscita dalla crisi sarà difficile perché la posta in gioco è tutt’altro che congiunturale: riguarda la nostra capacità collettiva di sperare e costruire il futuro”. I vescovi ricordano un pronunciamento di due anni or sono in cui affermavano: “Bisognerebbe essere sordi o ciechi per non essere consci di stanchezza, frustrazioni, a volte paure e persino rabbia, intensificati dagli attentati e dalle aggressioni, che abitano in una parte importante degli abitanti del nostro Paese e che esprimono così attese e profondi desideri di cambiamento. Sarebbe necessario essere indifferenti e insensibili per non essere toccati dalle situazioni di precarietà ed esclusione che molti vivono sul territorio nazionale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa