Politica: card. Bassetti, “priorità a lavoro, Sud, famiglia e giovani”

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

“Il lavoro precario e la disoccupazione; il fortissimo decremento delle nascite; la famiglia attaccata dalle ideologie, la famiglia che si spezza e la famiglia sola nel vortice quotidiano; i giovani abbandonati e i giovani costretti a lasciare l’Italia per lavoro”. Lo dice il presidente della Cei, il card. Gualtiero Bassetti, in un’intervista rilasciata ad Avvenire, in cui indica le priorità per il nostro Paese. E sostiene che “per un decennio abbiamo affrontato il tema dell’educazione e della vita buona del Vangelo; ma alla luce del recente Sinodo dei vescovi si aprono nuove prospettive”. Il pensiero del cardinale va anche alle popolazioni terremotate, per le quali “occorre fare di tutto per incentivare la rinascita, finora si è fatto troppo poco”, e al “nostro Mezzogiorno”, “dimenticato e devastato dalla cronica mancanza di lavoro e dalla criminalità”. “In ogni diocesi che ho visitato, ho toccato con mano la speranza rappresentata dai tanti ‘talenti’ diffusi sul territorio: persone serie, oneste e competenti che hanno desiderio di donare se stessi e di mettersi in gioco. Ma – ribatte – ho anche visto la disperazione sui volti di chi vive il deserto morale del mondo contemporaneo: un deserto di relazioni interpersonali, di individualismo, di nichilismo e tanta solitudine. Anche questo necessita di risposte”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo