Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Tasse, Lega chiede sanatoria anche per Imu e Tasi. Maltempo, approvato stato d’emergenza per 11 Regioni

Manovra: con un emendamento la Lega chiede la sanatoria anche per Imu e Tasi

Con un emendamento al decreto fiscale collegato alla manovra in discussione al Senato, la Lega chiede di estendere la sanatoria anche alle entrate comunali, come Imu e Tasi, imposta sulle insegne e sull’occupazione del suolo pubblico. Secondo la proposta presentata in Commissione Finanze, i Comuni potrebbero escludere il pagamento delle sanzioni sui provvedimenti di ingiunzione emessi tra il 2000 ed il 2017. In un altro emendamento, sempre presentato dal partito guidato da Salvini, si propone di raddoppiare la multa (compresa tra 848 e 3.393 euro) per gli automobilisti sorpresi più di una volta alla guida di un’auto non assicurata. Rischierebbero anche il fermo amministrativo del veicolo per 45 giorni e la sospensione della patente per due mesi.

Maltempo: Cmd approva stato d’emergenza per 11 Regioni. Confermato lo stanziamento di 253,5 milioni di euro

Il Consiglio dei ministri ha deliberato ieri sera la dichiarazione dello stato di emergenza nei territori di Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Veneto e delle Province autonome di Trento e Bolzano colpiti dagli eccezionali eventi meteorologici che hanno flagellato gran parte del Paese a partire dal 2 ottobre scorso. Per consentire gli immediati interventi di ripristino della viabilità e il completamento delle operazioni di soccorso e pronto intervento è stata stanziata la somma di 53,5 milioni di euro, alla quale nei prossimi giorni si aggiungeranno altri 200 milioni di euro per un ulteriore primo intervento di emergenza, in attesa della definitiva quantificazione dei danni.

Australia: paura nel centro di Melbourne, uomo accoltella diverse persone ferendone una mortalmente

Momenti di paura nel centro di Melbourne, in Australia, dove nel pomeriggio un uomo ha accoltellato diverse persone, una delle quali è stata colpita mortalmente e altre due sono rimaste ferite. A riferirlo la Polizia australiana, i cui agenti erano intervenuti in Bourke Street, una delle vie più trafficate della città, dopo la segnalazione di un’auto in fiamme. Secondo una prima ricostruzione, infatti, l’uomo avrebbe lanciato la propria auto contro un centro commerciale e ha provocato l’incendio del proprio veicolo prima di ferire con un coltello alcune persone. L’assalitore è stato ferito dalla Polizia ed è stato trasportato in ospedale in condizioni critiche. Secondo la Polizia non dovrebbe trattarsi di un attacco terroristico e gli agenti non sono alla ricerca di altre persone.

Stati Uniti: Corte d’Appello dà ragione ai dreamers, il Daca non può essere cancellato

La Corte d’Appello del Nono Circuito, a San Francisco negli Stati Uniti, ha dato ragione ai dreamers, i giovani nati negli Stati Uniti da genitori immigrati illegali, esprimendosi contro la decisione dell’amministratore Trump di cancellare il Daca (Deferred Action for childhood arrivals), il programma di protezione per i minori approvato da Barack Obama. Il provvedimento permette a oltre 700mila persone di vivere, studiare e lavorare legalmente negli Stati Uniti. Secondo la Corte, l’abrogazione del programma sarebbe illegale.

Web e sicurezza: nel 2018 Facebook ha cancellato 12,4 milioni di post a sostegno del terrorismo

Nel corso del 2018 Facebook ha rimosso 14 milioni di contenuti inneggianti al terrorismo o a sostegno dell’Isis, di Al Qaeda e di organizzazioni affiliate. Per dimostrare l’aumento dell’efficacia nel rimuovere materiale inneggiante al terrorismo, Facebook ha annunciato di aver rimosso 3 milioni di post nel terzo trimestre dell’anno e 9,4 milioni nel secondo trimestre. Molti dei contenuti eliminati sono stati identificati da strumenti di apprendimento automatico che hanno consentito anche di ridurre a 18 le ore di pubblicazione sulla piattaforma prima della rimozione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa