Siria: Ignatius Aphrem II (siro ortodosso) inaugura l’università di Antiochia

Si chiama Università siriana di Antiochia (Antioch Syrian University, Asu) il nuovo Ateneo appena inaugurato nel villaggio di Maarat Saidnaya (27 km a nord di Damasco) per iniziativa della Chiesa siro ortodossa e del suo patriarca, Mor Ignatius Aphrem II. La cerimonia di inaugurazione del nuovo istituto universitario – riferisce Fides – è avvenuta martedì 6 novembre alla presenza – tra gli altri – del ministro siriano dell’Istruzione superiore, Atef Al-Naddaf, del card. Mario Zenari, nunzio apostolico presso la Repubblica araba di Siria, e di numerosi rappresentanti delle Chiese locali e delle comunità islamiche siriane, insieme a esponenti del mondo politico siriano. Nel suo intervento, il patriarca Mor Ignatius Aphrem II ha sottolineato che l’attività educativa e il contributo allo sviluppo del patrimonio culturale di alto livello ha sempre accompagnato l’opera pastorale delle comunità cristiane in Medio Oriente, comprese quelle di tradizione siriaca. “Ogni monastero – ha detto tra l’altro Mor Ignatius Aphrem – divenne un centro di conoscenza”, e in molte antiche città siriache furono istituiti centri di studi superiori come le università di Nisibi, Edessa, Qinnasrin e Antiochia. Con la fondazione della nuova Università siriana di Antiochia – ha aggiunto il patriarca siro ortodosso – “seguiamo le orme dei nostri padri della Chiesa”, provando a riaccendere “la fiamma dell’istruzione superiore”. Mor Ignatius Aphrem ha ricordato che il progetto di costituire un’Università patrocinata dalla Chiesa siro ortodossa aveva preso forma nel 2007, su impulso del suo predecessore, il patriarca Mor Ignatius Zakka I, e ha ringraziato anche il presidente siriano Bashar Assad per aver favorito la realizzazione dell’opera. Rakan Razouk, presidente dell’Asu, ha delineato gli standard di eccellenza che verranno assicurati dai corsi del nuovo Ateneo. Mentre Atef Al-Naddaf, ministro siriano dell’Istruzione superiore, ha sottolineato che l’apertura di nuove università è la risposta più efficace a tutti coloro che sono intenzionati a ostacolare la ripartenza della Siria e i suoi sforzi per uscire dal lungo conflitto che ha devastato l’intera nazione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo