Revisione Riforme Enti: al via il tavolo in Conferenza Stato-Città. Decaro (Anci) e Variati (Upi), “tempi stretti e proposte chiare”

Al via in Conferenza Stato-Città ed autonomie locali i lavori del Tavolo tecnico-politico, previsto dal decreto milleproroghe del luglio scorso, per la redazione di linee guida necessarie alla revisione delle norme di riferimento delle province e delle città metropolitane, al superamento dell’obbligo di gestione associata delle funzioni e alla semplificazione degli oneri amministrativi e contabili a carico dei comuni, soprattutto di piccole dimensioni. “Questo tavolo – hanno detto i presidenti Antonio Decaro (Anci) e Achille Variati (Upi) – ha obiettivi ambiziosi ed importanti: deve riuscire, in tempi brevissimi, a tracciare con chiarezza il profilo delle Province e delle Città Metropolitane, permettendo a queste istituzioni di svolgere a pieno il ruolo di volano dello sviluppo locale e degli investimenti, e deve anche dare risposte urgenti ai comuni in termini di semplificazione normativa e contabile. Non solo un luogo di confronto, dunque, ma uno strumento operativo – sottolineano i Presidenti – in grado di produrre al più presto, non oltre sei mesi, una proposta chiara di modifica normativa da consegnare al ministro dell’Interno e al Governo.” Il Tavolo – si legge nel documento unitario consegnato al ministro dai presidenti – definirà le linee guida per un disegno di legge di modifica della normativa vigente e di revisione del Testo Unico degli Enti Locali, per riordinare in un unico corpo normativo le profonde modifiche intervenute nella legislazione statale sugli enti locali. Un percorso che potrebbe essere anticipato in un decreto-legge sugli enti locali, per gli aspetti che si ritengono più urgenti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo