Papa Francesco: “Santa Sede e Chiesa impegnate per accesso all’acqua potabile per tutti”

foto SIR/Marco Calvarese

“La Santa Sede e la Chiesa sono impegnate a favore dell’accesso all’acqua potabile per tutti. Questo impegno si manifesta in molteplici iniziative quali la realizzazione di infrastrutture, la formazione, l’advocacy, l’assistenza alle popolazioni in pericolo il cui approvvigionamento in acqua è compromesso, tra cui i migranti, e il richiamo a quell’insieme di riferimenti etici e di principi che scaturiscono dal Vangelo e da una sana antropologia”. Così Papa Francesco nel messaggio ai partecipanti alla Conferenza internazionale sul tema “La gestione di un bene comune: l’accesso all’acqua potabile per tutti”. Per il Pontefice, “un’adeguata antropologia è, infatti, indispensabile per stili di vita responsabili e solidali, per una vera ecologia” nonché “per il riconoscimento dell’accesso all’acqua potabile come diritto che scaturisce dalla dignità umana, dunque incompatibile con la concezione dell’acqua come una qualsiasi merce”. “I principi e valori evangelici – aggiunge- devono condurre all’impegno concreto di ciascuno verso il raggiungimento del bene comune dell’intera famiglia umana”. “La duplice dimensione spirituale e culturale dell’acqua – conclude il Papa – non va mai trascurata, in quanto essa è centrale nel plasmare il tessuto sociale, la convivenza e l’organizzazione comunitaria”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo