Papa Francesco: anche Benedetta Bianchi Porro tra i nuovi santi e beati

Benedetta Bianchi Porro

C’è anche Benedetta Bianchi Porro tra i decreti della Congregazione delle cause dei santi, autorizzati ieri dal Papa alla promulgazione, durante l’udienza concessa al prefetto card. Angelo Becciu. Francesco ha anche autorizzato la Congregazione a promulgare il Decreto sulle virtù eroiche e sulla conferma del culto da tempo immemorabile (beatificazione “equipollente”) del Servo di Dio Michele Giedrojć, laico professo dell’Ordine di sant’Agostino; nato a Giedrojce (Lituania) intorno all’anno 1420 e morto a Cracovia (Polonia) il 4 maggio 1485. Nell’udienza – informa la Sala Stampa della Santa Sede – il Papa ha autorizzato la Congregazione a promulgare i decreti riguardanti: il miracolo, attribuito all’intercessione della Venerabile Serva di Dio Edvige Carboni, laica; nata a Pozzomaggiore (Italia) il 2 maggio 1880 e morta a Roma il 17 febbraio 1952; il miracolo, attribuito all’intercessione della Venerabile Serva di Dio Benedetta Bianchi Porro, laica; nata a Dovadola (Italia) l’8 agosto 1936 e morta a Sirmione del Garda (Italia) il 23 gennaio 1964; il martirio dei Servi di Dio Angelo Cuartas Cristóbal e 8 compagni, alunni del Seminario di Oviedo; uccisi in odio alla Fede a Oviedo (Spagna) tra il 1934 e il 1937; il martirio del Servo di Dio Mariano Mullerat i Soldevila, laico e padre di famiglia; nato a Santa Coloma de Queralt (Spagna) il 24 marzo 1897 e ucciso in odio alla fede a El Pla, vicino ad Arbeca (Spagna) il 13 agosto 1936; il martirio del Servo di Dio Giacomo Alfredo Miller, fratello professo dell’Istituto dei Fratelli delle Scuole Cristiane; nato a Stevens Point (Stati Uniti d’America) il 21 settembre 1944 e ucciso in odio alla Fede a Huehuetenango (Guatemala) il 13 febbraio 1982; le virtù eroiche del Servo di Dio Giovanni Jacono, arcivescovo titolare di Mocisso, già vescovo di Caltanissetta; nato a Ragusa (Italia) il 14 marzo 1873 e ivi morto il 25 maggio 1957; le virtù eroiche del Servo di Dio Alfredo Maria Obviar, primo vescovo di Lucena e fondatore della Congregazione delle Missionarie Catechiste di Santa Teresa del Bambin Gesù; nato a Lipa (Filippine) il 29 agosto 1889 e morto a Lucena (Filippine) il 1° ottobre 1978; le virtù eroiche del Servo di Dio Giovanni Ciresola, sacerdote diocesano, fondatore della Congregazione delle Povere Ancelle del Preziosissimo Sangue – Cenacolo della Carità; nato a Quaderni di Villafranca (Italia) il 30 maggio 1902 e morto a Quinto di Valpantena (Italia) il 13 aprile 1987; le virtù eroiche del Servo di Dio Luigi Bosio, sacerdote diocesano; nato ad Avesa (Italia) il 10 aprile 1909 e morto a Verona (Italia) il 27 gennaio 1994; le virtù eroiche del Servo di Dio Luigi Maria Raineri, chierico professo della Congregazione dei Chierici Regolari di San Paolo, Barnabiti; nato a Torino (Italia) il 19 novembre 1895 e morto a Crespano (Italia) il 24 novembre 1918; le virtù eroiche della Serva di Dio Raffaella della Passione (al secolo: Raffaella Veintemilla Villacís), fondatrice della Congregazione delle Agostiniane Figlie del Santissimo Salvatore; nata a Quito (Ecuador) il 22 marzo 1836 e morta a Lima (Per) il 25 novembre 1918; le virtù eroiche della Serva di Dio Maria Antonia di Gesù (al secolo: Maria Antonia Pereira y Andrade), monaca professa dell’Ordine dei Carmelitani Scalzi; nata a El Penedo (Spagna) il 5 ottobre 1700 e morta a Santiago de Compostela (Spagna) il 10 marzo 1760; le virtù eroiche della Serva di Dio Arcangela Badosa Cuatrecasas, religiosa professa della Congregazione delle Suore della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo; nata a Sant Joan les Fonts (Spagna) il 16 giugno 1878 e morta a Elda (Spagna) il 27 novembre 1918; le virtù eroiche della Serva di Dio Maria Addolorata del Sacro Costato (al secolo: Maria Luciani), religiosa professa della Congregazione delle Suore della Passione di Gesù Cristo; nata a Montegranaro (Italia) il 2 maggio 1920 e morta a Teramo (Italia) il 23 luglio 1954; le virtù eroiche del Servo di Dio Lodovico Coccapani, laico, dell’Ordine Francescano Secolare; nato a Calcinaia (Italia) il 23 giugno 1849 ed ivi morto il 14 novembre 1931.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo