Natale: Milano, i frati cappuccini missionari inaugurano il 18 novembre mostra di presepi etnici

Sarà allestita su una superficie complessiva di 500 metri quadri, in cui troveranno spazio oltre 50 presepi di varie dimensioni, materiali e ispirazioni, che rappresentano le identità dei cinque continenti. È la grande mostra di presepi etnici che sarà inaugurata a Milano nel convento dei frati cappuccini missionari domenica 18 novembre, in occasione dell’inizio dell’Avvento secondo il rito ambrosiano. Vi sono statue in resina alte un metro e altre in legno, carta, stoffa, terracotta, argilla, fatte di aghi di pino e, dalle Filippine, un presepe con carta di giornale. Alcuni sono particolarmente curiosi come quello boliviano che arriva dal Lago Titicata: la culla è fatta con la “totora”, un tipo di canna simile al bambù che cresce abbondantemente nelle acque basse e dolci del lago, e nella scena sono inseriti due animali tipici boliviani, un lama e un ardilla (castoro). Singolare anche il presepe amazzonico: al posto dell’asinello a scaldare Gesù Bambino c’è un puma. L’ingresso alla mostra è gratuito. L’esposizione di presepi etnici è visitabile le domeniche e i giorni festivi fino al 6 gennaio 2019 (escluso il giorno di Natale e Santo Stefano) dalle ore 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18. Per le scuole anche durante la settimana previo appuntamento (tel. 02/3088042, orari ufficio).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo