Maltempo: Coldiretti, al centro 10 milioni i danni in Toscana, 30 milioni nel Lazio

Dieci milioni di euro i danni all’agroalimentare provocati dal maltempo in Toscana. Lo afferma Coldiretti, in un focus presentato questa mattina nel corso dell’assemblea elettiva a Roma. Trombe d’aria, capannoni crollati, stalle distrutte, alberi caduti su auto e mezzi e terreni sommersi dall’acqua. Più colpite le aree tra Rosignano, Santa Luce, Orciano Pisano, Castelnuovo di Val di Cecina e Donoratico; danni anche in Valdorcia, Valdichiana e Amiata. Anche nelle Marche il vento ha provocato caduta di alberi e interruzione di viabilità nelle aree interne. In Umbria il maltempo ha rallentato le attività agricole in diverse aree. Danni per 30 milioni all’agricoltura nel Lazio, in particolare in provincia di Latina, con serre divelte, capannoni abbattuti, ortaggi e colture ortofrutticole sommerse dall’acqua. Dai primi monitoraggi risultano danneggiate 118 aziende. A Viterbo in difficoltà in particolare il settore zootecnico, mentre a Frosinone sono stati numerosi i crolli di alberi. Il maltempo ha creato enormi criticità anche a Roma, il comune agricolo più grande d’Europa con 58mila ettari di superficie agricola, e in tutta l’area metropolitana dove sono presenti circa 21.600 aziende del settore. Attenzione alta ma situazione sotto controllo in Abruzzo. Nel Fucino a subire qualche rallentamento è la raccolta di carote. L’ondata di maltempo che ha colpito la Penisola ha interessato marginalmente il Molise con allagamenti ma senza particolari criticità per le aziende agricole.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo