Decreto sicurezza: Acli, “si rischia di rafforzare irregolarità, marginalità e criminalità”

Le Acli guardano “con preoccupazione” al Dl sicurezza approvato tramite voto di fiducia al Senato e continuano a sostenere che “per il bene di tutti e per la sicurezza del Paese non conviene aumentare l’irregolarità, come si rischia con alcune norme contenute nel decreto, ma è necessario rafforzare percorsi di integrazione”. “Il permesso di soggiorno concesso solo per casi speciali in particolare – sottolineano le Acli – rischia di trasformare molte persone titolari di permessi di soggiorno in irregolari, esponendoli al rischio di marginalità e criminalità”. Le Acli si uniscono all’appello del “Tavolo Asilo” per chiedere al Governo che “vengano rafforzati i percorsi di integrazione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo