Housing sociale: compie 10 anni il progetto “Abitare solidale” dell’Auser, oltre 300 coabitazioni nel solo territorio fiorentino

Sono trascorsi dieci anni da quando dal progetto lanciato da Auser volontariato territoriale Firenze nasceva l’associazione “Auser abitare solidale”. Dieci anni di sperimentazione sociale, dieci anni di impegno per contrastare e prevenire la povertà socio-abitativa, mettendo al centro la persona e la casa come luogo di relazioni e di opportunità. In questi dieci anni, nel solo territorio fiorentino, sono nate 302 coabitazioni, che coinvolgono 623 persone.
Per festeggiare l’importante traguardo raggiunto dall’associazione Auser Abitare Solidale, nata con il sostegno del Cesvot e dell’amministrazione fiorentina, l’assessorato al Welfare, sanità e casa del Comune di Firenze e la stessa “Auser abitare solidale” hanno organizzato un evento-seminario dal titolo “10 anni di abitare solidale”, che si terrà a Firenze il 13 novembre prossimo, dalle 14.45 alle 17 nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio. A raccontare la storia e l’evoluzione del progetto, primo in Toscana e in Italia a promuovere coabitazioni intergenerazionali ispirate a principi di solidarietà ed aiuto reciproco tra persone fragili – anziani che vivono da soli in case sovradimensionate per le loro esigenze, e singoli o piccoli nuclei familiari che si trovano in condizioni di povertà temporanea e vulnerabilità abitativa -, saranno le voci e le testimonianze di quanti hanno ideato o sostenuto questo innovativo intervento di abitare condiviso e collaborativo.
“Auser abitare solidale”, in questi dieci anni, ha lanciato anche altre attività sperimentali in materia di abitare sociale condiviso: da “La Buona Casa” a “La Stanza Solidale” e “Lab House”, sino all’esperienza pioneristica dei Condomini solidali. Anche di questo si parlerà nell’incontro in programma il prossimo 13 novembre a Firenze. “È un compleanno importante questo di Auser Abitare Solidale – sottolinea il presidente nazionale di Auser, Enzo Costa -. Un’idea semplice e innovativa che ha cambiato in meglio la vita di molte persone, trasformando il ‘problema abitativo’ in un’opportunità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa