Maltempo: Conte in Sicilia, “in Cdm la dichiarazione di emergenza per le Regioni che l’hanno richiesta”. “Stanzieremo somme adeguate ai primi interventi”

(Foto: Presidenza del Consiglio dei ministri)

“Nella prossima settimana in Consiglio dei ministri porteremo la dichiarazione di emergenza per tutte le Regioni che l’hanno richiesta. Adotteremo i provvedimenti di emergenza e stanzieremo le prime somme necessarie a procedere più celermente. Saranno somme adeguate già per i primi interventi” necessari per far fronte alle conseguenze dell’ondata di maltempo che negli ultimi giorni e nelle ultime settimane ha flagellato diverse zone d’Italia (Calabria, Sicilia, Sardegna, Veneto, Friuli Venezia Giulia, province di Trento e Bolzano, Liguria e basso Lazio). Lo ha annunciato ieri pomeriggio il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, incontrando la stampa a Palermo dopo aver sorvolato in elicottero le aree siciliane colpite e aver incontrato i familiari delle vittime di Casteldaccia (Pa). Sono “tragedie che vedono il governo particolarmente partecipe e vicino ai famigliari”, ha assicurato il premier, evidenziando che “è una tragedia immane essere nella propria casa e da un momento all’altro essere travolti dall’esondazione di un fiume”. Rispetto a quanto successo nel palermitano, Conte ha sottolineato che “la macchina dei soccorsi è intervenuta prontamente. Non mi stanco di ringraziare la macchina della Protezione civile e di tutti i corpi coinvolti nel soccorso”.
Ora, ha osservato il premier, “bisogna ripristinare la viabilità, le infrastrutture che sono state messe fuori uso”. E, ampliando lo sguardo alla situazione generale del Paese, ha ribadito che “il governo è concentrato per un’opera di riammodernamento di tutto il sistema infrastrutturale nazionale che ormai denuncia il logorio del tempo e richiede da parte del governo un piano di investimenti adeguato. Con la manovra di bilancio abbiamo varato un piano di manutenzione ordinaria e straordinaria che cercheremo di realizzare tempestivamente, ma occorrerà ovviamente del tempo e un’adeguata programmazione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo