Libia: Conte (premier), “fondamentale coesione internazionale all’operato dell’Onu nel percorso di stabilizzazione”

“Il consolidamento istituzionale, lo sviluppo economico e sociale del Paese possono avanzare solo attraverso un processo di dialogo inclusivo e di riconciliazione che sia guidato dalle Nazioni Unite nel rispetto delle prerogative che sono proprie del popolo libico”. Lo ha ribadito questo pomeriggio il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, incontrando i giornalisti ad Algeri nel corso della conferenza stampa congiunta con il primo ministro algerino, Ahmed Ouyahia. Nel corso del colloquio, ha spiegato il premier italiano, “abbiamo parlato diffusamente della Libia” in previsione della conferenza che si terrà a Palermo il 12 e il 13 novembre e alla quale anche l’Algeria, Paese confinante con la Libia, ha assicurato la partecipazione. Per Conte, “è fondamentale che la comunità internazionale – e l’Algeria è un Paese che è pienamente coinvolto in questo processo – sostenga con la massima coesione l’operato delle Nazioni Unite nel percorso di stabilizzazione della Libia”. Il presidente del Consiglio dei ministri italiano si è augurato che “Algeri assicuri questo suo rilevante contributo e possa contribuire concretamente e indirizzare il processo democratico che auspichiamo tutti per la Libia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo