Paraguay: accordo tra arcidiocesi di Asunción e presidente della Repubblica per affrontare inondazioni nelle baraccopoli del fiume

Si è tenuto ieri nell’arcivescovado di Asunción, capitale del Paraguay, un incontro tra l’arcivescovo e presidente della Conferenza episcopale paraguagia, mons. Edmundo Valenzuela, e il presidente della Repubblica, Mario Abdo Benítez. Presente anche la direttrice per i diritti umani della Corte suprema di giustizia, Nury Montiel, e gli amministratori locali Mario Ferreiro e Oscar Rodríguez. All’ordine del giorno la firma di un accordo di collaborazione per dare risposte al problema delle inondazioni del rio Paraguay nei cosiddetti “bañados”, le poverissime baraccopoli in riva al fiume in cui vivono ammassate decine di migliaia di persone. L’accordo consiste in tre punti: in primo luogo, “affrontare l’aspetto sociale, favorendo la partecipazione ampia e inclusiva di tutti gli attori comunitari”, attraverso il coinvolgimento delle associazioni, con la garanzia dell’accompagnamento e della cooperazione da parte dell’arcidiocesi. L’altro aspetto è il coordinamento di azioni tra gli organismi statali e municipali per “accelerare i processi tecnici, urbanistici e finanziari” per eseguire con urgenza le opere necessarie. Inoltre, si studierà la creazione di un “meccanismo di gestione interistituzionale” in grado di garantire l’esecuzione delle opere stesse.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa