Padre Viroche: Roma, il 6 novembre un incontro alla Sapienza per ricordare il sacerdote ucciso dai narcos

Un incontro per ricordare padre Juan Viroche, il sacerdote assassinato in Argentina dai narcos, che hanno orchestrato un finto suicidio, per la sua opposizione al traffico di droga ed esseri umani. A organizzarlo, il 6 novembre, alla Sapienza è il giornale online “FarodiRoma”. L’iniziativa si intitola “La sofferenza dei popoli nei Sud del mondo”. L’appuntamento è per le 16.45 e sarà introdotto da Stefano Asperti, preside della Facoltà di Lettere e Filosofia. Interverranno anche Francesco Bonini, rettore della Lumsa, e Arianna Punzi, direttore del dipartimento di studi europei, americani, e interculturali della Sapienza. A seguire, gli interventi del card. Edoardo Menichelli su “La Chiesa di Papa Francesco e i Sud del Mondo”, di Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di Sant’Egidio, che parlerà di “San Oscar Arnulfo Romero e i martiri dell’America Latina”, e di Nello Scavo, giornalista di Avvenire, che traccerà un focus su “Il martirio dell’Argentina, dopo le stragi della dittatura militare, gli omicidi impuniti di padre Viroche e padre Maldonado”. Infine parola al vaticanista dell’Agi Salvatore Izzo sui “Punti in comune tra padre Viroche, don Puglisi e don Diana, sacerdoti che difendevano il loro popolo”. Chiuderà l’incontro Luciano Vasapollo, delegato del rettore della Sapienza per i rapporti internazionali con l’America Latina e Caribe.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa