Azione Cattolica: l’Agenda immigrazione al centro di un seminario promosso da Presidenza nazionale e Istituti Toniolo e Bachelet

Le sfide dei fenomeni migratori, a livello civile ed ecclesiale, in Italia e nel mondo sono al centro del seminario “Agenda Immigrazione. Accogliere, proteggere, promuovere, integrare”, che si tiene alla Domus Mariae di Roma venerdì 9 novembre alle 17. L’incontro è organizzato dalla Presidenza nazionale di Azione cattolica, insieme agli Istituti “Giuseppe Toniolo” per il diritto internazionale della pace e “Vittorio Bachelet” per i problemi sociali e politici. “L’ossessione della sicurezza e la nuova corsa alla fortificazione dei confini hanno disumanizzato la politica del vecchio continente, privandola della capacità di guardare oltre le proprie paure e di capire le effettive proporzioni geografiche e sociali dei fenomeni migratori”, spiega il direttore dell’Istituto Toniolo, Michele D’Avino. Alla luce del magistero del Papa, il convegno vuole rilanciare un invito all’azione per “(ri-)mettere in circolo l’umanità come unica risposta credibile per dare gambe alla globalizzazione della solidarietà cui Papa Francesco ci chiama”, prosegue D’Avino. Introducono il presidente nazionale di Ac, Matteo Truffelli, e quello Consiglio scientifico dell’Istituto Toniolo, Ugo Villani. Dopo le relazioni di Francesco Cherubini (Luiss) e del direttore del Consiglio italiano per i rifugiati Mario Morcone, saranno presentate due esperienze della Caritas di Benevento e del Centro Astalli di Roma. Conclude Gian Candido De Martin, presidente del Consiglio scientifico dell’Istituto Bachelet.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa