Solidarietà: la Serie A di calcio scende in campo al fianco di Unicef per sostenere la raccolta fondi contro la malnutrizione dei bambini

Nel prossimo fine settimana il mondo del calcio scenderà in campo a fianco dell’Unicef nella lotta alla malnutrizione. In tutti gli stadi d’Italia nei quali l’1, il 2 e il 3 dicembre si giocheranno partite della Serie A Tim, i calciatori e gli arbitri entreranno in campo per sostenere l’Unicef accompagnati da bambini che indosseranno la pettorina dell’iniziativa realizzata in collaborazione con Lega Serie A. Prima del fischio di inizio, al centro del campo verrà posizionato uno striscione con la scritta “Dona al 45525 – Unicef per ogni bambino” a sostegno della campagna di raccolta fondi per la lotta contro la malnutrizione.
“Ogni anno – sottolinea Francesco Samengo, presidente di Unicef Italia – la malnutrizione è concausa della morte di circa 3 milioni di bambini sotto i 5 anni. Sono oltre 200 milioni i bambini malnutriti in tutto il mondo”. “Anche quest’anno – prosegue – l’Unicef e il mondo del calcio giocano insieme la partita più importante di tutte: salvare le vite di milioni di bambini in tutto il mondo. Insieme possiamo aiutare quanti più bambini possibile, insieme possiamo fare goal contro la malnutrizione”. In occasione dell’iniziativa negli stadi di Serie A, verrà lanciata anche l’annuale “Asta dei capitani”. A fine gara ogni capitano donerà all’Unicef la propria maglia personalizzata con patch Unicef, che verrà messa all’asta sulla piattaforma Charity Stars.
Attraverso il numero solidale 45525 è possibile donare 2 euro con sms da cellulare, 5 o 10 euro con chiamata da rete fissa.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo